Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_santiago

Exposición “Stanze” de Diego Zangirolami

Data:

02/01/2018


Exposición “Stanze” de Diego Zangirolami

STANZE
diego zangirolami
diálogo con elías santis

  • L'Istituto Italiano di Cultura presenta la prima mostra per l'anno 2018. Si tratta di “Stanze” dell'artista italiano Diego Zangirolami. Léxpo si inaugurerá il prossimo martedí 2 di gennaio alle ore 20.15 presso la sede dell'IIC (Triana 843, Providencia) e durerá fino al 28 de marzo 2018.
  • Il giorno martedí 9 di gennaio, alle ore 19.30 sempre press l'IIC Santiago, avrá luogo una tavola rotonda con gli artisti preceduta precedido dalla performance del ballerino/performer: Marco Ignacio Orellana, insieme al disegnatore di moda  Camilo Ernesto Silva.
  • Parallelamente alla mostra presso l'IIC Santiago, alla Galeria Espora si potrá visitare "Stanze. Detrás de la cortina" (inaugurazione 6 gennaio); una expo che mostrerá il processo creativo dell'opera di Zangirolami. (Mac Iver 764, depto 73, Santiago centro),

Con la serie “Stanze” ho desiderato mettere a sistema la ricerca del simbolico, spaziando per altre strade, o meglio addentrandomi in altre Stanze. Ho immaginato degli ambienti architettonici e non, come fossero siti all'interno di una mente collettiva: quella del genere umano. Si tratta di una mente architettonica, fatta di luoghi precisi: la cappella votiva, la caverna, lo snodo ferroviario, la camera nuziale, il tempio, le terme, il giardino dell'Eden nascosto. Ho scelto di raccontare, o meglio, far raccontare alle immagini alcuni topos che caratterizzano a livello filosofico e culturale il nostro genere. Genere inteso anche e non solo come Umano. Ciascun topos, che si parli di: bellezza, potere, soprannaturale, divino, forza, violenza, santità, misticismo, sensibilità, eros, amicizia, fratellanza, pace e operosità, è stato affidato, a livello rappresentativo, a delle figure femminili provenienti da altri quadri ed opere d'arte della storia. Questi personaggi abbandonano i panni a loro consueti e si prestano a vestirne di nuovi nei miei dipinti. Talune si mascherano, poiché da sempre la narrazione di quanto ci è caro e sacro adopera rituali complessi. Pertanto le differenti manifestazioni del femminile, della madre universale, portano caschi, elmi, cappelli, volti scolpiti in bronzo, cristallo, argento e avorio. Nelle Stanze più remote della nostra memoria umana, ho pensato di situare una sorta di biblioteca enciclopedica di simboli essenziali, quelli a cui quasi tutti prima o poi ci riferiamo. Attraverso il femminile dal quale proveniamo, la Madre, ho voluto esplorare alcuni elementi fondanti del sistema di pensiero e della percezione attraverso i quali, l’Uomo, vede e comprende il Mondo che lo circonda. Come le Parche della mitologia greca o gli Oracoli, le signore contenute in ciascuna delle mie Stanze, tessono e a volte disfano, la trama delle nostre esperienze terrene.

 

STANZE
diego zangirolami
diálogo con elías santis
Istituto Italiano di Cultura (Triana 843, Providencia) Inauguración: 2 gennaio 2018, alle 20.15
Durata: dal 3 gennaio al 28 marzo 2018.

invitacion digital

 

 

Informazioni

Data: da Mar 2 Gen 2018 a Mer 28 Mar 2018

Organizzato da : IIC Santiago

Ingresso : Libero


Luogo:

Santiago, Sede IIC, Triana 843

1014